Arte e architettura - albergo del lago

Vai ai contenuti

Menu principale:

Arte e architettura

Il borgo di Villetta Barrea

Architettura civile

Dal 1400 ad oggi il centro abitato di Villetta Barrea ha avuto numerose trasformazioni dal punto di vista urbanistico e architettonico. In origine era circoscritto al rione Castello, ma già nel corso del XVI secolo i Villettesi si insediarono più a valle, nelle attuali Via Fontana e Via del Balzo. sono evidenti, in alcuni edifici, le sovrapposizioni architettoniche dei diversi secoli.

Nel 1800 venne costruita la strada di collegamento Avezzano - Alfedena (attuale Via Benedetto Virgilio), e in quella occasione furono costruiti diversi palazzi signorili, tra cui spicca l cinquecentesco Palazzo Fontana.

La piazza Leonardo Dorotea (la cosiddetta "piazzetta") è il principale luogo di riferimento della popolazione e degli oriundi che, d'estate, tornano in paese. Tra le opere di architettura civile spicca per importanza e interesse il cinquecentesco

Le Chiese

- Chiesa Madre di Santa Maria Assunta (Via Scanno): costruita a partire dal 1926, anticamente era sita presso l'attuale "Ellera verde", e fu distrutta dal sisma della marsica del 1915. Della chiesa originaria si conservano, rimontati nella nuova chiesa, un pregievole altare barocco disegnato dal Bernini, il portale settecentesco, alcune tele e mobili, parti del coro ligneo.

- Chiesa di San Rocco (Via Benedetto Virgilio): edificata inizialmente extra-moenia, con l'ampliamento del paese verso valle venne inglobata nel tessuto urbano. Conserva una tela delle Anime Purganti (1752), un organo ligneo (1834), una statua lignea policroma con relativo tabernacolo (XVI secolo) proveniente dalla chiesetta di san Michele.


- Chiesa di San Sebastiano (oltre Vicolo della Torre): come la Chiesa di San Rocco, era inizialmente fuori dal centro abitato. Distrutta dal sisma dell'84, è stata restaurata negli anni '90 e conserva un'epigrafe votiva di epoca romana.

- Chiesetta di San Michele Arcangelo: ciò che resta del vetusto e potente monastero Benedettino edificato nell'VIII secolo e distrutto nel X. Sita all'intero dell'attuale cimitero comunale, presenta un ampio transetto con abside semicircolare. Di altissimo valore artistico il ciborio affrescato con scene di Annunciazione e Crocifissione databile al XV secolo.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu